Che gioia per l’assoluzione della Raggi