Breve biografia di Umberto Saba

Breve biografia di Umberto Saba

Umberto Saba, Vita e Influenze. Nasce nel 1883 a Trieste

fuori dallo stato italiano, la madre lo affida per i primi tre anni a una balia (Sabaz) da cui assume il nome che vuol dire “pane”. Nella sua infanzia la balia è una madre dolce mentre la madre vera che lo riprende successivamente è molto severa e poco dolce dovendo anche assumere il ruolo di “padre di famiglia” in quanto il padre è una persona infantile. Resta estraneo alla cultura d’avanguardia (per esempio agli orientamenti culturali dei vociani) per lui letteratura italiana significa rapporto con la tradizione da Petrarca a Leopardi. Però nascere a Trieste significa un po’ come per Svevo avere uno stretto rapporto con la cultura tedesca (Nietzsche e Freud). Qualcuno osserva che l’esigenza di indagine psicologica in Saba è anche legata all’influsso del positivismo ottocentesco (lo dice il critico Contini che lo definisce psicoanalitico prima della psicoanalisi per via delle sue esigenze positivistiche).
Maybe you might be interested
Maybe you might be interested

I due genitori diventano due parti del poeta, è un tema molto presente quello della divisione di sé. La madre è ebrea il padre è ariano quindi lui è ebreo. In un romanzo pubblicato dopo la sua morte (Ernesto) compare un episodio di tipo omosessuale. È uno degli aspetti problematici della letteratura sabiana che nel corso della sua vita sarà ricoverato più volte per problemi psichici. Compie studi irregolari ma legge moltissimo. Sposa una donna di nome Carolina (la Lina delle sue poesie) e ha una figlia che si chiama Linuccia e compare nelle sue poesie.
Maybe you might be interested
Maybe you might be interested

A Trieste apre una libreria antiquaria. “Il Canzoniere” esce nel 1921 e fa riferimento a una struttura ordinata secondo la quale le poesie contenute sono ordinate (vd. Petrarca). Man mano che compone poesie aggiorna il Canzoniere. L’ultima versione esce postuma nel 1961. È curato dal dottor Weiss psicoanaliticamente; ispirato ai suoi trattamenti è “Il piccolo Berto”. Subisce le leggi razziali negli anni '30 e si nasconde a Firenze. Montale lo aiuta.
Dopo la guerra si trasferisce a Milano e inizialmente riacquista la sua serenità ma successivamente va incontro a delle crisi depressive.
Following pages
Il teatro di Luigi Pirandello: riassunto
Il teatro di Luigi Pirandello: riassunto
Il Principato Gentilizio
Il Principato Gentilizio
Analisi opere di Mantegna
Analisi opere di Mantegna
La scoperta dei nuovi mondi: riassunto
La scoperta dei nuovi mondi: riassunto
I promessi sposi: analisi e commento del capitolo 2
I promessi sposi: analisi e commento del capitolo 2
Risorgimento italiano: riassunto
Risorgimento italiano: riassunto
Canto 12 dell’inferno: analisi
Canto 12 dell'inferno: analisi
La proprietà e i diritti reali di godimento: riassunto
La proprietà e i diritti reali di godimento: riassunto
Storia dell’arte del 700: Rococò e Neoclassicismo
Storia dell’arte del 700: Rococò e Neoclassicismo