Appunti di biochimica su emoglobina e mioglobina

Appunti di biochimica su emoglobina e mioglobina

Emoglobina e mioglobina sono proteine globulari della famiglia delle globine deputate al trasporto e all’immagazzinamento dell’ossigeno

Infatti, in tutti gli animali superiori il metabolismo è aerobico in quanto esso risulta molto più efficiente di quello anaerobio (l'energia che si può estrarre dal glucosio è 15 volte più elevata in presenza di ossigeno che in assenza).

La prima sostanziale differenza fra le due proteine è che l'emoglobina è solitamente presente all'interno degli eritrociti ed è pertanto una proteina circolante, necessaria per assicurare l'apporto di ossigeno ai tessuti.

La presenza delle proteine trasportatrici di ossigeno è vitale in quanto esse permettono al sangue di trasportare una quantità di ossigeno molto maggiore rispetto all'ossigeno che potrebbe trasportare in soluzione nel plasma. Difatti circa il 98% dell'ossigeno è legato all'emoglobina e solo il 2% è disciolto nel plasma.

La mioglobina è invece una proteina di immagazzinamento dell'ossigeno, presenti in alcuni tessuti, come il muscolo, che hanno bisogno di grosse riserve di ossigeno per quei momenti in cui le richieste di energia sono elevate. Essa lega l'ossigeno liberato dall'emoglobina presente nel circolo sanguigno arterioso, e asua volta lo cede ai mitocondri che lo utilizzano.

La somiglianza fra le due globine sta nella presenza del gruppo eme, un gruppo prostetico (ovvero un gruppo non aminoacidico), che rappresenta il sito di legame dell'ossigeno e che a sua volta è legato non covalentemente alla proteina in una tasca idrofobica.