We use cookies to track usage and preferences

"Amphitruo" di Plauto

"Amphitruo" di Plauto

I personaggi Mercurio Sosia, servo Giove Alcmena, moglie di Anfitrione Anfitrione, generalissimo

Una tessala, ancella Bromia, ancella In questa commedia non si può definire un protagonista o un personaggio che ha più rilievo sugli altri. Possiamo solo notare come Bromia compaia solo nelle battute finali, svolgendo però un importante ruolo: quello di raccontare la nascita dei figli di Anfitrione allo stesso. Il ruolo che ricopre Mercurio è invece quello di “temporeggiatore”, subordinato al volere del Padre. La figura di Mercurio, che si tramuta in Sosia, è forse la più ben riuscita, a mio avviso. O, almeno, è quella più dinamica e spassosa, insieme a quella del Sosia reale. Leggete la prima parte del libro e ditemi se non vi strappa più di un sorriso! Alcmena e Anfitrione sono gli unici personaggi mortali a comparire per tutta la commedia. Marito e moglie, egli la mise incinta poco prima di partire per una guerra. L'intreccio che hanno i vari personaggi è molto fitto: infatti tutti interagiscono tra di loro. Questo di seguito potrebbe essere uno schema dei legami principali: La storia La vicenda si svolge a Tebe. Un Giove assai donnaiolo, bramoso della gravida Alcmena, assume le sembianze di suo marito Anfitrione, lontano da casa perché impegnato in guerra come generale, e in questo modo riesce a raggiungere il suo scopo. Dopo poco tempo, la donna resta gravida pure del dio. La commedia vera e propria inizia quando Mercurio e Sosia si incontrano: già dalle prime battute si può intuire come la commedia si basi tutta sull'equivoco e sul doppio senso. Sosia, il personale e fedelissimo servo di Anfitrione, stava recandosi a casa dopo essere da poco sbarcato nel porto della città, mentre il padrone era rimasto al molo per sistemare alcuni affari. Quasi dinanzi a casa lo stava attendendo Mercurio, incaricato da Giove - che intanto se la “spassava” con Alcmena - di impedirgli di entrare. Dopo un battibecco energico e divertentissimo, Mercurio riesce nel suo intento. Nella scena successiva vi è un breve dialogo fra Giove e Alcmena, con i pungenti commenti di Mercurio, incentrato sulla partenza del “marito” e su domande tanto care alle donne: perché te ne vai? non mi ami più? Perché prima i tuoi impegni e dopo me? . Finché il bravo Giove riesce con la sua ars amatoria a tranquillizzare e rabbonire Alcmena. Nelle scene seguenti la commedia invece si focalizza sul tema dell'equivoco, con spiritosi dialoghi e un sapiente uso delle parole per rendere il dialogo. Dapprima Anfitrione si arrabbia con Sosia perché non ha sbrigato alcune faccende, che erano state infatti dettate a Mercurio, poi vi è l'incontro tra Alcmena e il vero marito, che alla fin fine accusa la moglie di tradimento. Rientra così in scena Giove, il quale non poteva di certo stare in disparte dopo l'accaduto e riesce ancora una volta, a forza di moine, a riappacificare l'animo della donna. La commedia riprende quindi dal V atto, in quanto ben due at
Following pages
Seneca: schema riassuntivo
Seneca: schema riassuntivo
Tetti di paglia giapponesi
Tetti di paglia giapponesi
Alessandro Magno e l’Ellenismo: riassunto di storia
Alessandro Magno e l’Ellenismo: riassunto di storia
Botanica: tessuti tegumentali
Botanica: tessuti tegumentali
The tempest: analisi
The tempest: analisi
Annichilazione
Annichilazione
Il Secretum di Petrarca, riassunto
Il Secretum di Petrarca, riassunto
Vita e opere di Giuseppe Ungaretti
Vita e opere di Giuseppe Ungaretti
Seneca e opere: riassunto breve
Seneca e opere: riassunto breve